10 piccoli segreti per una valigia perfetta

Mancano ormai pochi giorni alle  vacanze estive e un pensiero inizia ronzarmi nella testa: come fare la valigia perfetta?

Il primo tra i mille problemi della partenza è sempre lo stesso: riuscire a fare stare tutto in una sola valigia e, allo stesso tempo, non spiegazzare i vestiti come se fossero stati appena lavati e centrifugati.

Riuscire a fare una valigia perfetta non è impossibile: ecco 10 preziosi consigli su come fare la valigia migliore della vostra vita!

  1. Compilare una lista di oggetti da portare
    Le liste sono il segreto fondamentale per organizzare al meglio il nostro viaggio ed essere sicuri di non dimenticare niente. Grazie alle liste potete verificare se avete portato troppe scarpe e se vi siete dimenticati di prendere i pantaloni lunghi, obbligatori in certi ristoranti. Insomma, sono fondamentali per appuntare via via le cose che ci vengono in mente ed organizzarle al meglio. Si possono fare anche liste tematiche, dedicate al beauty oppure alle cose per la spiaggia, in questo modo ci organizziamo al meglio e possiamo anche verificare il numero degli oggetti che stiamo portando, questo aspetto è fondamentale per il controllo del peso della valigia, soprattutto se si viaggia con bagaglio a mano.
  2. Mettere tutto sotto la vostra vista
    Prima di cominciare a preparare la valigia è importante mettere sul una superficie ampia, generalmente il letto, i vestiti e tutte le altre cose che vogliamo portare in vacanza: così è possibile verificare che non ci siamo dimenticati niente prima di iniziare a riempire la valigia.
  3. Iniziate dalle scarpe
    Qualunque sia la valigia è importante iniziare dalle scarpem, che andranno messe sul fondo. Le scarpe vanno protette (anzi, serve per proteggere le altre cose) con le apposite dust bag oppure con sacchetti e posizionate ai lati della valigia, insomma.. lungo i bordi.
  4. Non piegate ma arrotolate!
    Uno dei segreti inconffessabili per rendere perfetta una valigia è il modo si piegano gli abiti. Esistono tue modalità principali: lasciare gli abiti piegati e distesi o arrotolarli. Io uso entrambi, ma con il secondo sarà tutto più ordinato, meno piegato o stropicciato e, importantissimo, guadagnerete spazio. Però non si può ovviamente arrotolare tutto, alcune cose devono necessariamente rimandere distese e allore dovrete optare per il primo metodo.
  5. Attenzione agli spazi
    Dopo aver messo le scarpe sul fondo della valigia, controllate i primi spazi che restano tra un paio di scarpe e un altro. Con cosa riempirli? Con i costumi, per esempio, che non si sgualciscono e sono perfetti per riempire tutti i buchi del vostro bagaglio, così come la biancheria intima. Dopo il primo strato di vestiti ci saranno ancora dei piccoli buchi: esauriti i costumi, se non l’avete ancora fatto inserite l’intimo! Anche questo non si stropiccia e si presta ad essere infilato un po’ ovunque.
  6. I Jeans
    Ora che avete messo scarpe, costumi e biancheria sul fondo, potete continuare con il primo strato di vestiti: prima quelli di tessuti pesanti e che non si stropicciano facilmente, come pantaloni e jeans.
  7. Golf, magliette e camicie
    A questo punto, inserite nella valigia i golfini per le sere più fredde, giubbotti (tipo jeans o simili) e le magliette arrotolate. Come penultimo strato, invece, le camicie che come ben sapete si stropicceranno comunque (e forse è meglio lasciarle a casa per un paio di settimane di vacanza!).
  8. Gli accessori
    Se la vostra valigia comincia ad essere piena, urge il “piano d’emergenza” trucchi: sono il terzo grande tappabuchi della valigia! Armatevi di tanti piccoli beauty case – anziché uno solo più grande, che risulterebbe troppo ingombrante – nei quali suddividere i prodotti in base alla loro funzionalità: trucco giorno, trucco sera, idratazione, protezione mare, smalti, eccetera.
  9. I vestiti leggeri
    L’ultimo strato è da lasciare tassativamente a tutti gli abiti di tessuti leggeri e facilmente “spiegazzabili”. Questi tessuti, infatti, non possono essere posizionati altrimenti perché nell’ultimo strato non graveranno altri pesi. Stendete quindi gli abiti e poi i foulard di cotone più sottili: sarete così certe che la cerniera della valigia non si incepperà nei vestiti preziosi!
  10. Last but not least
    Ad ognuno la sua valigia: non mischiate le vostre cose con quelle degli altri componenti della famiglia. Nel vostro bagaglio non ci sarà spazio per le ciabatte del vostro compagno o per i bavaglini di vostro figlio. Almeno nella valigia, tenetevi stretto il vostro spazio!

Scarica l'infografica di ENAC

per avere sempre con te tutte le info
sui liquidi da portare in cabina

Buon viaggio con

TORNA SU