Come essere fashion ed avere un bagaglio leggero

tutti i segreti per portare viaggiare con leggerezza

Per riuscire a viaggiare con bagaglio leggero e essere fashion allo stesso tempo, è importante mettere a punto un metodo personale e funzionale di fare i bagagli che ci permetta la necessaria flessibilità per essere sempre a posto. E' possibile quindi passare dalla mega valigia con beauty, alla valigia senza beauty, fino ad arrivare ad una valigia piccola super maneggevole e leggera. Questa esigenza spunta facilmente quando dobbiamo muoverci su mezzi diversi dall'automobile, in quanto dobbiamo portarci dietro la valigia in stazione o aeroporto facendo scale, tapis-roulant, ascensori, ecc. e dovendo mettere spesso la valigia su ripiani e cappelliere.

Premesso che il tipo e la quantità di bagaglio necessaria è legata al tipo di viaggio da affrontare,  ci concentreremo sul bagaglio per soggiorni brevi, mantenendo l'obiettivo della valigia leggera, essenziale e fashion.

La valigia

Il tipo di valigia più comoda è certamente il trolley, al massimo si può aggiungere un beauty, ma muoversi con due valigie è già più scomodo ammesso che non siano coordinate e il beauty si possa "agganciare" al trolley. In alternativa, meglio uno zaino o una maxi bag dove mettere tutte le cose da avere a portata di mano.

In caso di bagaglio a mano su aereo (leggi il nostro post sul bagaglio a mano): potrebbe rivelarsi particolarmente interessante lo zaino da trekking-campeggio, ma solo se vi sentite sport chic, altrimenti non è indicato.

Il tempo

Il meteo è un parametro essenziale per la scelta del bagaglio ed è molto importante capire che tempo fa nella località dove state andando e, soprattutto, conoscerne le tempreature. Potreste scoprire che vi aspetta un improvviso abbassamento delle temperature proprio nel fine settimana in cui vi spostate, oppure una improvvisa massa di aria calda che rendere il weekend particolarmente afoso. Queste variazioni ci possono obbligare a modificare il bagaglio, ad esempio optando per un maglione in più oppure per un k-way che risulta sempre comodo in ogni occasione.

Primo aspetto: l'essenzialità

La prima cosa da fare è imporsi di essere essenziali, è molto difficile quando tutto l'armadio vorrà venire con voi, ma dobbiamo essere ciniche e spietate per poter fare le scelte giuste. Avete la profonda convinzione che se non avete con voi un'ampia scelta di t-shirt non sarete a posto con voi stesse, anche se dovete stare fuori solo tre giorni, e quindi tre t-shirt dovrebbero bastarvi.

Si, siamo ben consapevoli che fare una scelta decisa in questi casi è emotivamente difficile, ma necessario.
Quindi armatevi di taccuino e scriveteci sopra tutto quello che vi serve. Poi rileggete la lista, siate oneste con voi stesse, e cancellate un po' di cose francamente inutili. Fatto? Rileggete la lista un'altra volta e togliete ancora qualcosa. Ora forse ci siete. Ma non è finita.

Secondo aspetto: la versatilità

Se indossate per due giorni di seguito gli stessi shorts nessuno penserà che siete una sciattona. Basta saperli abbinare con un sopra completamente diverso che rivoluzioni la mise. Il punto è questo: dovete cercare di portare  capi versatili, che possano essere combinati tra di loro in più modi possibili. Quindi includete nel bagaglio almeno due o tre capi molto basic che possono essere abbinati davvero con tutto. Un esempio? Se andate al mare la minigonna o gli shorts in jeans vanno bene sia di sera che di giorno in spiaggia. C'è ancora un altro parametro da rispettare: ovviamente prediligete i capi più leggeri, che occupino meno spazio e meno delicati, che non si gualciscano troppo in valigia. La biancheria intima, ovviamente, è l'unica cosa su cui non si fa economia.

Il beauty

Sappiamo che il beauty è grande praticamente come una valigia e contiene ogni tipo si accessorio possibile e immaginabile, ma di sicuro per un fine settimana non avrete bisogno dell'eyeliner verde glitter con riflessi blu, e tantomento dell'ombretto abbinato. Tutto quello che vi serve è una buona terra abbronzante per unificare l'incarnato, un lucidalabbra, una matita e un mascara. Tutto il resto è superfluo. Per quanto riguarda i prodotti liquidi (shampoo, creme etc) se potete usate i campioncini, che hanno confezioni molto piccole. Oppure procuratevi dei flaconi piccoli e riempiteli con piccole quantità di prodotto. Non dimenticate pinzette, rasoi, medicinali e gli assorbenti interni (non si sa mai).

Le scarpe

Con le scarpe non saremo meno intransigenti: potete concedervi al massimo tre paia, e tra queste sono comprese le infradito di gomma per la doccia e per il mare. E' estate: se andate in un posto caldo tutto quello che vi serve sono un paio di sandali comodi, e un paio di scarpe alte (magari con la zeppa) per la sera. Stop.

Accessori

Non dimenticate gli occhiali da sole. Controllate che ci siano tutti i documenti. Poi servirà una borsa comoda, leggera e capiente per andare in giro, meglio se si chiude con la zip, non si sa mail. Non dimenticate un buon libro per i momenti di relax o di attesa. E per finire: cellulare con relativi caricabatterie per essere sempre operative.

Scarica l'infografica di ENAC

per avere sempre con te tutte le info
sui liquidi da portare in cabina

Buon viaggio con

TORNA SU