Cosa fare in caso di bagaglio smarrito

Soluzioni e precauzioni da adottare

Una delle paure più comuni che assale tutti quelli che viaggiano in aereo è quella per il bagaglio smarrito! Appena sbarcati dall'aereo il pensiero va al nastro trasportatore e sale l'ansia con una domanda che ci tempesta: "Ci sarà il mio bagaglio?". Così che una volta arrivati al ritiro bagagli le persone si accalcano all'inizio del nastro trasportatore per cercare di vedere il prima possibile se la propria valigia è tra quelle "fortunate" che escono subito dal nastro. E se non accadesse? E se non uscisse dal nastro? Che dobbiamo fare?

Bagaglio smarrito, a voi è mai capitato?
Sono certo che anche voi non fissate il nastro bagagli e fremete nell’afferrare la vostra valigia.
Chi vola più assiduamente avrà probabilmente vissuto questa esperienza, ma per fortuna la tecnologia ci aiuta sempre di più ed ogni anno le probabilità di errore diminuiscono.

Perché i bagagli vengono smarriti?

Il carico / scarico dei bagagli è un'operazione manuale e tutto il processo è lungo e complicato. Può sempre capitare che una valigia cada dal carrello o che arrivi troppo tardi nella zona delle operazioni. Il ceck-in potrebbe aver etichettato male la valigia o gli addetti potrebbero averla letta male.

Cosa possiamo fare per viaggiare senza il terrore di perdere il bagaglio?

  • Cercate di non arrivare all’ultimo minuto al check-in, perché le ultime valigie possono rimanere sul nastro.
  • Rimuovete le precedenti etichette di viaggio ancora presenti sul bagaglio che possono confondere gli addetti.
  • Ricordate sempre di fare in modo che la vostra valigia sia riconoscibile: nome, cognome, indirizzo e un bel lucchetto (magari un lucchetto TSA) che assicuri il tutto.
  • Portate sempre con voi un bagaglio a mano con i beni di prima necessità: qualcosa per il bagno che non superi i 100 ml, della biancheria, un costume, un cambio di abito, caricatori per cellulare
  • Medicinali d’ emergenza, quindi se non fate uso di farmaci particolari portate con voi della tachipirina o simili. Un antistaminico per reazioni allergiche di ogni tipo, punture d’insetto, alimenti sbagliati, e se volate oltre oceano, una buona dose di melatonina per sconfiggere l‘emicrania da jet leg!
  • Non separatevi mai dai vostri documenti di riconoscimento.

Cosa fare in caso di bagaglio smarrito?

Ogni compagnia adotta una procedura di rimborso diversa in caso di bagaglio smarrito, ma in generale le regole sono queste:

  • Subito recatevi al lost and found con la descrizione giusta del bagaglio, l’ etichetta che generalmente è nel documento e cercate di capire dove possa esser finita la vostra valigia.
  • Dopo le prime 24 ore se il bagaglio non è stato rintracciato e voi non siete residenti nel luogo d’atterraggio, alcune compagnie rimborsano le spese per beni di prima necessità, ma ricordate di mantenere con voi sempre gli scontrini
  • Passati 21 giorni se il vettore non è stato in grado di consegnarvi il bagaglio potete richiedere il rimborso che ha un massimo di 1.167 euro per voli assicurati da compagnie UE in tutto il mondo. Per quanto riguarda le compagnie aeree che non aderiscono alla Convenzione di Montreal del 1999, in caso di smarrimento è previsto un risarcimento fino a 20 euro per kg per arrivare fino ad un massimo di 388 euro solo se il danno è imputabile alla compagnia aerea.

Scarica l'infografica di ENAC

per avere sempre con te tutte le info
sui liquidi da portare in cabina

Buon viaggio con

TORNA SU