valigia42.com

Guida alla scelta della valigia

scegli al meglio la tua valigia per viaggio comodo e sicuro!

le guide di valigia42.com

Quale valigia comprare: guida alla scelta di una valigia

Scegli con valigia42 la valigia più adatta per te

Un'attività fondamentale da svolgere prima di qualsiasi viaggio è quella del fare la valigia: moltissime persone amano viaggiare ma non sopportano fare la valigia. Molto spesso sono frustrate dal fatto che gli abiti si possono spiegazzare, gli oggetti si muovono, le cinghie non tengono e all'arrivo è tutto sottosopra.

Con questa guida partiamo a monte e iniziamo con il cercare di capire come scegliere la valigia migliore in funzione del viaggio che dobbiamo affrontare. Esistono decine di tipi diversi di valigia e possiamo catalogarle per tipologia, dimensione, materiale, colori ecc. Cerchiamo di capire quale valigia scegliere in funzione del viaggio da affrontare: se si tratta di un viaggio lungo o di un week-end, oppure se si tratta di un viaggio in aereo oppure in treno o automobile. Inoltre dipende se è un viaggio di relax, d’affari oppure di un vacanza all’insegna dell’avventura.

La tipologia più diffusa oggi è quella del trolley, usatissimi da chi si muove continuamente, ad esempio chi viaggia per affari o per chi parte per un week-end, magari in una capitale europea. Dotati di rotelle, vi permettono di spostarvi comodamente per gli aeroporti e per le città,. Se pensate di portare il vostro trolley come bagaglio a mano, occorre però fare attenzione alla dimensione e al peso per non eccedere ai limiti della compagnia aerea.

Il viaggio in aereo

Valigia42 - Nastro trasportatoreChi viaggia in aereo ha due problemi fondamentali: decidere tra bagaglio a mano o bagaglio da imbarcare e poi stare attento al peso. Iniziamo dal bagaglio da imbarcare.
Solitamente le compagnie aeree permettono di imbarcare bagagli con un limite di peso che di solito si attesta sui 20 chili per la maggior parte delle compagnie aeree, anche se qualcuna lo ha abbassato a 15kg da qualche tempo. Attenzione a superare questo limite, se l'aereo è scarico possono tollerarlo (le compagnie low-cost di solito non tollerano sconfinamenti), se l'aereo ha un carico moderato possono farvi pagare un sovrapprezzo per i chili in più che portate, ma se l'aereo è a pieno carico possono addirittura rifiutarsi di imbarcare la valigia e allora dovrete alleggerirla in qualche modo, magari spostando qualche oggetto nel bagaglio a mano. Per quanto riguarda le dimensioni, di solito si usa la regola che sommando altezza, larghezza e profondità non di superino i 158cm. Per dimensioni maggiori sono previsti costi aggiuntivi. Per controllare le dimensioni esatte vai alla nostra pagina con le dimensioni del bagaglio a mano di tutte le compagnie aeree.

È quindi indicata una valigia rigida. Di forma regolare, ma soprattutto impermeabile e molto robusta, la rendono adatta all'uso in aeroporto ed ideale per i nastri trasportatori e per le stive degli aerei. Infatti, è bene ricordarsi che gli addetti alle valigie in aeroporto non maneggiano con molta cura le valigie (spesso vengono lanciate oppure sostano all'esterno dell'aereo sotto la pioggia battente!) e quelle rigide permettono di attutire i colpi, evitando che si rompa qualcosa all’interno. La valigia rigida è quindi indicata per le famiglie, per lunghi soggiorni senza troppi spostamenti e come “custodia” per gli oggetti più fragili. Va scelta in basa alla capienza, la robustezza dei materiali, la facilità di trasporto e, non ultima, la sicurezza. Se siete appassionati di valigie morbide anche durante i viaggio in aereo, ricordatevi di proteggerle con il cellophane direttamente in aeroporto oppure porre una cintura supplementare esterna per tenerle salde, infine, non dimenticate un lucchetto di chiusura, per evitare che si aprano durante spostamenti o che vengano aperte intenzionalmente.

Per quanto riguarda il bagaglio a mano, il vincolo principale sono le dimensioni del bagaglio, che devono verificare norme precise che sono spesso diverse tra le compagnie. Anche in questo caso le compagnie low-cost sono solitamente più rigide nel verificare le dimensioni e se il vostro bagaglio non le rispetta potrebbero decidere di farvelo imbarcare. Inoltre c'è un limite di peso che è solitamente indicato in 10kg. Anche in questo caso le compagnie di bandiera solitamente sono più morbide in questo tipo di controlli mentre le compagnie low-cost sono molto attente, sia per controllare i costi, sia per farvi spendere di più con servizi integrativi che vi trovate a dover pagare direttamente in aeroporto. Ricordatevi che molte compagnie low-cost considerano come bagaglio a mano anche la borsa personale, per cui attenzione a vedere bene le regole della compagnia.

Per scegliere il bagaglio a mano, dobbiamo quindi prediligere la comodità, la facilità di trasporto (ce lo portiamo sempre dietro!) e non ultimo la robustezza, in caso dovessero imbarcarlo!

Il viaggio in treno o auto

Se viaggiate in treno o in auto, le valigie valigie semirigide o morbide sono una scelta perfetta perché spesso dobbiamo metterle in spazi irregolari e devono adattarsi al meglio. Se viaggiate con poco bagaglio, una soluzione facile, elegante e comoda è sicuramente la sacca da viaggio. Passate un po’ di moda per via della comodità del trolley, sono tornate ad essere considerate trendy, particolarmente tra gli hipster,  tanto più che sono proposte da tutte le case di moda. Assolutamente consigliate per chi sceglie viaggi all’avventura.

Quale valigia comprare?

Il primo consiglio è quello di comprare un set di valigie misto: una valigia rigida grande (di solito le valigie grandi presentano queste dimensioni 75x60x25) perfetta per i viaggi lunghi in aereo, una valigia media morbida e una piccola morbida perfette per i viaggi in treno e in auto. Se volete risparmiare ricordatevi che non sempre il prezzo alto corrisponde ad una maggiore qualità del prodotto, anzi a volte è il contrario. Specialmente con le valigie di ultimo tipo realizzate in policarbonato. Il guscio spesso è di ottima qualità anche nelle valigie più economiche, è importante invece osservare la qualità dei dettagli perché una ruota rotta o la cerniera malfunzionante le rendono rapidamente inutilizzabili.

Fate attenzione alle ruote del trolley. Spesso è preferibile un trolley a due ruote rispetto ad uno a quattro: le quattro ruote consentono di spingere la valigia senza trainarla (possibile però solo sulle superfici piane, come negli aeroporti, ma non in città), tuttavia risultano spesso più confortevoli i modelli a due ruote perché più stabili nel trasporto.

Per quanto riguarda il  colore o la fantasia, scegliete un colore non troppo chiaro in modo da nascondere graffi e sporco (ricordatevi che le valigie da aereo si graffiano e sporcano per cui ... fateci l'abitudine). Per le fantasie l'unica cosa che possiamo dire è che possono stancare rapidamente. Le valigie dai colori pastello sono belle, ma spesso perdono la brillantezza già al primo viaggio. Ultimo consiglio: non abbiate paura a scegliere valigie dai colori strani o differenti dalle altre, quando arriveranno nel nastro trasportatore le riconoscerete subito risparmiando tempo prezioso!

Buon viaggio con

TORNA SU